Siamo la famiglia Taboni, originari della provincia di Brescia e da tre anni residenti in Valle d’Aosta.
Io, Antonio, Chef di cucina da ormai più di vent’anni in strutture di categoria in giro per la nostra splendida penisola, nonché Istruttore dalla scuola alberghiera nella mia provincia per quasi vent’anni.
Mia moglie, Vanna, cameriera da sempre, mi supporta, insieme a mio figlio Matteo, nella gestione della sala-ristorante.

Negli anni precedenti ho prestato servizio e maturato esperienza in importanti strutture della Valle d’ Aosta e questa “sfida” ha avuto inizio a metà novembre 2013. Oggi, con una logica di gestione familiare, volta ad offrire un servizio attento e scrupoloso verso il nostro avventore, ci proponiamo sul territorio con un piccolo ristorante, dove la massima attenzione è sempre rivolta al nostro Cliente.

La cucina, “in primis” propone sempre due tipologie di menù: la prima Nel rispetto del territorio dove vengono prodotti alcuni tra i più noti dei piatti tipici della cucina valdostana.
Il secondo, denominato Per i più esigenti, cambia due volte l’anno rispettando così le due stagionalità principali: Primavera-Estate ed Autunno-Inverno. Per questa stagione, trascorso l’inverno, proponiamo dal: Prosciutto di Mangalica tagliato al coltello in sala, alla tartare di carne condita a discrezione del cliente davanti allo stesso, al Gigot d’agnello, alle selvaggine “cacciate” e non di allevamento, per concludere con la pasticceria-fine.
Ogni menù viene anticipato da un amuse bouche , un piacere per il palato offerto giornalmente da me, mentre i miei ospiti sopperiscono ai tempi d’attesa per il confezionamento delle loro richieste. Al termine di ogni pasto inoltre i caffè vengono accompagnati da piccole delizie dolci Friandises che allieteranno la conclusione del pasto.
Insomma, alla Brasserie du Cervin nulla dev’essere lasciato al caso, non si bada alle frivolezze ma ci si concentra giornalmente all’attenzione verso coloro che occupano i nostri tavoli, vuoi per un pasto conviviale vuoi per qualcosa di più attento e mirato.
Ad oggi mio figlio Matteo sta frequentando un Corso di Sommelier, onde poter suggerire, con dovizia di particolari, le migliori fra le nostre circa sessanta etichette di vini valdostani e non.

Al contrario di tanti miei colleghi, non sono molto avvezzo a particolari siti di presentazione di ristoranti, di nota fama, nonostante occupi quasi sempre le primissime posizioni dei più importanti, in quanto per la serietà e scrupolosità che dedichiamo al nostro lavoro crediamo nel nostro cliente più che in qualsiasi scrittura, positiva o negativa presentata da non so chi, sovente a seconda delle simpatie o antipatie.
Insomma alla Brasserie vi aspetta la famiglia Taboni nella speranza di poter soddisfare le più piccole esigenze.

Famiglia Taboni